Testo fisso

 Per la politica dell'ambiente                                   Chi lotta può perdere,chi non lotta ha già perso! Guevara                                          

Articoli

Il Trentino 8 febbraio 2012

Problemi? Ecco le consulte

In calendario le assemblee, voteranno pure i sedicenni

ALA. Saranno otto le consulte frazionali e rionali di Ala. Più una per i giovani. Sono strumenti che erano già presenti nello statuto comunale ma che non erano mai stati attuati dalle precedenti amministrazioni. Serviranno per portare alla luce e cercare di risolvere i problemi delle diverse zone ed età della città. Con una interessante "chicca". Novità: potranno votare anche i sedicenni residenti (non necessariamente di nazionalità italiana). Le assemblee per la costituzione delle consulte si svolgeranno nelle prossime settimane con il seguente calendario (tutte ad ore 20): a Chizzola martedì 21 febbraio (sala pubblica), a Serravalle mercoledì 22 (teatro parrocchiale), a Marani giovedì 23 (sala pubblica), a Pilcante lunedì 27 (sala pubblica), a Ronchi (per tutta la valle) mercoledì 29 (bar del parco giochi), a Santa Margherita giovedì 1 marzo (sala oratorio) e ad Ala lunedì 5 marzo (Auditorium della Cassa Rurale). Il capoluogo sarà suddiviso dal torrente Ala in due rioni: Ala1 e Sdruzzinà, Ala 2. «Gli obiettivi di queste consulte - scrivono il sindaco Peroni e la presidente del consiglio comunale Ferrari nella lettera inviata a tutti i capifamiglia - sono quelli di favorire una maggiore coesione fra periferia e centro, creare un osservatorio dei bisogni territoriali, di consentire al cittadino di pronunciarsi relativamente alla programmazione economica, urbanistica, sociale e culturale, di monitorare i servizi pubblici e di consultare frazioni e rioni sulle scelte che coinvolgono tale frazione. Quelli della consulta dei giovani, per i ragazzi tra i 16 e i 26 anni, sono di segnalare le loro problematiche, avanzare proposte rispetto alle varie esigenze ed essere consultati sulle scelte dell'amministrazione che li coinvolgono». Le consulte lavoreranno in autonomia, promuovendo incontri, assemblee, dibattiti e sottoporranno alla giunta comunale tutte quelle iniziative che comportano impegno di spesa a carico dell'amministrazione. Le Consulte frazionali e rionali saranno composte da un minimo di 3 ad un massimo di 5 componenti. La Consulta dei giovani, invece, da 2 membri per ogni frazione o rione. La carica non prevede retribuzione, ma il Comune metterà a disposizione gratuitamente le sale per le riunioni. Il regolamento delle consulte è disponibile anche su: www.comune.ala.tn.it).

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna