Testo fisso

 Per la politica dell'ambiente                                   Chi lotta può perdere,chi non lotta ha già perso! Guevara                                          

Articoli

Il Trentino 2 febbraio 2012

 E' nato il consorzio di Ala

800px pinnacles western australia

Unirà commercianti, artigiani e imprese della cittadina

  ALA. Buone nuove per i commercianti alensi. La settimana scorsa è stato costituito il consorzio dei commercianti e degli artigiani del centro storico (e non solo) di Ala. Il centro lagarino, il settimo comune più grande del Trentino, era infatti sprovvisto di tale importante strumento, anche se l'idea di una sua costituzione era stata ventilata da molto tempo. E' almeno dal '98 che se ne parla. Così, dopo alcune partecipate assemblee dei mesi scorsi (di cui l'ultima organizzata a novembre dall'Unione e dall'amministrazione comunale in cui sono state raccolte una quarantina di adesioni), cinque pionieri hanno dato vita al consorzio: Francesca Trainotti (presidente pro tempore), Michele Tonelli, Elena Cipriani, Alessia Soini e Omar Grigoli (revisore dei conti). Saranno loro a costituire il direttivo in attesa delle votazioni alla prima assemblea, fra qualche mese, e a redigere lo statuto. Il consorzio è stato fortemente caldeggiato anche dal Comune, che sarà un associato e ne seguirà l'attività passo per passo. «Questa nuova realtà nel nostro territorio - ha commentat soddisfatta l'assessore alle attività economiche Franca Bellorio - sarà un efficace strumento di pubblicità e volano per le attività commerciali e artigianali della nostra comunità, nonchè per il centro storico, finora poco valorizzato». I vantaggi che un consorzio può avere sono svariati. Tra questi il fatto che diventerà la figura che può attingere ai fo

ndi pubblici per formazione, eventi e piccoli interventi sul territorio che ora sono scoordinati. La provincia finanzia il 60% del fondo consortile e il 40 % degli altri interventi (fino ad un massimo di 300.000 euro) anche se questo non esclude altri tipi di finanziamento. Il prossimo passo del gruppo sarà far conoscere il consorzio e raccogliere il maggior numero di adesioni per avere più forza sul territorio. Possono aderire sia commercianti che artigiani e industrie locali. In agenda intanto ci sono già due eventi. «Il primo a inizio marzo e il secondo a fine primavera - ha spiegato la presidente Francesca Trainotti - Entrambi serviranno a rivitalizzare il centro storico e a farlo conoscere, assieme alle attività locali, anche al di fuori del nostro territorio».

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna