Testo fisso

 Per la politica dell'ambiente                                   Chi lotta può perdere,chi non lotta ha già perso! Guevara                                          

image003 4PERCORRERE 

IL CONFINE DEL 1754 TRA LA REPUBBLICA DI VENEZIA ED IL TIROLO, SUL MONTE BALDO.  

4° ITINERARIO

 

 


SIMBOLI ALTIMETRIE 800x396

 


VISTA AEREA DEL PERCORSO

 


001

 


 

IL CONFINE SU TAVOLETTA IGM 1:25.000

 

 

003


 

IL CONFINE SU COPIA DELLA MAPPA ORIGINALE DEL 1753 

 

 004 800x567

 


 

IL CONFINE 

 

 005 800x547

   


 

DESCRIZIONE DEL PERCORSO

 

  

Si parte da Pra Alpesina, presso il termine n.27 sulla strada Graziani.

 

006 800x600

 

Quale punto di riferimento per l’arrivo in quota si tiene la Rocchetta, spuntone di roccia isolato e ben visibile alla sommità del ripido costone in direzione O. E’ sufficiente seguire il filo spinato che corrisponde esattamente alla linea di confine. Dapprima ci si incammina attraverso i prati per poi entrare in un bosco di faggi.

 

007 800x600

 

007a 800x600

 

Sulla Rocchetta si trova il termine n.29, rifacimento della vecchia pietra di confine che si trova sgretolata tra i mughi un paio di metri più in basso.

 

008 795x600

 

009 800x548

 

Il confine cambia direzione verso SO. Dopo la ripida salita, il percorso è ora più agevole, sui prati. D’ora in avanti saranno della massima utilità nel seguire la linea di confine le tabelle metalliche abbastanza frequenti, fissate a paletti in legno.

 

009a 800x533

 

010 800x600

 

Il termine n.30 è un rifacimento del 1867 e si trova presso uno spezzone di pietra confinaria più antica. Anche quest’ultima è un rifacimento dell’originale pietra del 1754.

011 800x600

 

012 800x533

 

Il termine n.31 è scolpito su d’un masso piatto che, non sporgendo dal terreno, richiede attenzione per la sua individuazione.

 

013 450x600

 

014 800x600

 

 

Il termine n.32 si trova presso un piccolo cippo del Demanio Forestale. Ci troviamo ora nella riserva naturale integrale “Lastoni-Selva Pezzi”, istituita nel 1970 ad opera dell’Azienda di Stato per le Foreste Demaniali.

 

 

015 800x600

 

016 800x600

 

017 800x600

 

Il termine n.33 era originariamente scolpito su d’un masso.

 

019 800x600

 

018 450x600

 

Il termine n.34, ottimamente conservato.

 

021 800x600

 

022 450x600

 

Ci siamo portati nel frattempo alla sommità della dorsale dalla quale i panorami diventano più ampi; qui si trova il termine n.35, scolpito su d’un grande macigno.

 

024 800x600

 

025 450x600

 

D’ora in avanti il percorso, pur facile, si fa più accidentato. Il confine penetra nella valletta posta tra il crinale che guarda verso E e la costa posta ad O sulla quale corre il sentiero 651 che dalla Bocca Tratto Spino sale a cima delle Pozzette. Nella valletta si trova, molto evidente, una recinzione in filo spinato che segna il confine.

 

026 800x600

 

Il prossimo termine che si rintraccia è il n.38, in quanto i n.36 e 37 sono scomparsi.

 

027 800x600

 

028 800x600

 

Poco prima di giungere al termine n.38 il confine fiancheggia il sentiero 651. Il termine può sfuggire all’individuazione in quanto si trova su d’un grosso masso ai piedi della traccia di sentiero che si percorre, verso valle. Sentiero che, attraversando la zona delle Pozzette, porta al termine n.40. Della pietra di confine si individuano subito due spezzoni. Un terzo pezzo si trova qualche metro più in basso tra i sassi, in direzione N.

 

 30 800x600

 

031 800x600

 

Si prosegue su terreno accidentato fino al termine n.41 di cui rimane il solo basamento estirpato dal terreno.

 

32 800x600

 

La zona è cosparsa di detriti e ruderi di baracche militari della prima guerra mondiale. Ci si trova ora ai piedi di cima delle Pozzette. Il confine sale ripido in direzione O fino allo spartiacque. La salita è faticosa, anche a causa dei mughi che rendono particolarmente difficoltoso l’ultimo tratto.

 

029 450x600

 

Si può salire a q.2055 per godere dei vasti panorami e dell’ambiente alpino che il Baldo offre. Sulla cresta si trovava il termine n.43. Il confine si dirige ora verso SO e sale a cima delle Pozzette.

 

Per il ritorno si segue il sentiero 651 in direzione della Bocca Tratto Spino.

 

Articoli collegati:

 

Storia del confine del 1754 tra la Repubblica di Venezia ed il Tirolo sul M.te Baldo

Il confine del 1754 tra la Repubblica di Venezia ed il Tirolo sul M.te Baldo - 1° itinerario

Il confine del 1754 tra la Repubblica di Venezia ed il Tirolo sul M.te Baldo - 2° itinerario

Il confine del 1754 tra la Repubblica di Venezia ed il Tirolo sul M.te Baldo - 3° itinerario

Il confine del 1754 tra la Repubblica di Venezia ed il Tirolo sul M.te Baldo - 5° itinerario

 

 

       

Commenti   

 
# Karl-Heinz 2012-10-26 21:16
Wunderbare Fotos! Danke!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna