Testo fisso

 Per la politica dell'ambiente                                   Chi lotta può perdere,chi non lotta ha già perso! Guevara                                          

Come le cavallette.....

 

cavallette

 

Come le cavallette, naturalmente impossibilitate a ragionare in termini di salvaguardia ambientale ma portate unicamente a riempirsi la pancia.....

 

Alcuni di quelli che la direzione della cantina sociale di Ala, in un articolo di un paio d'anni fa definiva pomposamente "giardinieri della valle",  vale a dire contadini, proseguono nell'opera di cura radicale iniziata lo scorso anno dal Servizio Bacini Montani della PAT a carico dell' argine del fiume Adige  su cui scorre la pista ciclabile.  

 

Vedi gli articoli:

-Terra bruciata

-Vergogna !

 

Uno dei "giardinieri" in particolare sta accanendosi sulla vegetazione che interessa la pista ciclabile nei pressi di Pilcante.   Legname indispensabile - ha da passà 'a nuttata -,  l'inverno è imminente. 

 

Trattasi di robinie e, forse, di qualche pioppo impregnato d'acqua, legnami notoriamente ad alta resa calorica.

 

E' il solito conosciuto tic del "giardiniere" nostrano: taglia tutto ciò che sopravanza le viti.

 

Ovvio quindi che solo qualche illuso residuale può aspettarsi che il "giardiniere" di turno rispetti un bene esteticamente godibile da tutti.  

 

E' d'altra parte comprensibile che per alleviare le stentate condizioni di vita almeno di alcuni degli infelici "giardinieri" la PAT conceda (gratuitamente) , dopo anni colmi di contributi a pioggia per attrezzature ...grandinate ...bonifiche agrarie ...disboscamenti ...giovani agricoltori... , il taglio delle ultime piante presenti nel fondovalle, fino ad ora abbastanza ignorate dai "giardinieri".

 

Il Servizio Bacini Montani della PAT che ha concesso l' autorizzazione al taglio quali motivazioni troverà questa volta per giustificare un intervento che interessa si e no 50 metri dell'argine?

 

Si è in attesa delle richieste di altri "giardinieri" per "terminare" la vegetazione residua?

 

 redazione

Commenti   

 
# Enzo 2015-11-18 10:57
La ciclabile si è rivelata una formidabile fonte di reddito per operatori turistici d'ogni tipo. Alberghi e B&B lo confermano continuamente. L'APT di Rovereto ha da anni istituito un punto informazioni con addetto a fianco del percorso in zona Sacco. Perchè qualcuno non pensa di citare questa gentaglia per danni ????
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna