Testo fisso

 Per la politica dell'ambiente                                   Chi lotta può perdere,chi non lotta ha già perso! Guevara                                          

HPIM2944

 

"COLUI CHE FECE PER VILTADE IL GRAN .....RIFIUTO"

                                                                                                            Dante-III° Inferno

2

 

Sembra incredibile ma é vero 


 

Riassunto della puntata precedente:

 

Nel lontano 2003 nel Comune di Ala  avveniva una rivoluzione  nella raccolta dei rifiuti:                      Il Porta a Porta e la TIA.

 

Finalmente, dopo 7 lunghi anni di investimenti, sperimentazioni, cambiamenti e di nuovo investimenti si poteva applicare la Tariffa Puntuale. Dall'1 gennaio 2011 si parte.

 

Eravamo giunti nel 2010,  alle dichiarazioni  del Presidente dell’allora Comprensorio ora Comunità di Valle, ma il Presidente è sempre lo stesso, Bisoffi:

“il sistema per la rivelazione degli svuotamenti è a regime.” Quindi perfettamente funzionante.

 

Negli ultimi giorni dell’anno avviene il fattaccio.

La Provincia concede la proroga agli  Enti Gestori che non sono pronti.

 

Ma noi siamo prontissimi. Chi ha chiesto la Proroga?

 

 


  

Seconda puntata

 

IL GIOCO DELL’OCA.

 

 

E’ il Presidente  Bisoffi a chiedere la proroga. Perché se eravamo  prontissimi? 

 

 

Misteri della politica  trentina. Per un anno? Nooo. La Provincia di Trento è risaputo che è generosa e decide che:

 

 “ i Comuni, in ritardo, dovranno attivare i sistemi di misurazione puntuali del rifiuto necessari per l’applicazione del presente modello tariffario entro il 1 gennaio 2014; dovranno inoltre comunicare alla Provincia, entro il 30 giugno 2012 un crono-programma operativo.

In caso di mancato rispetto delle predette scadenze sarà applicato un sistema di disincentivazione …. Con una ridotta ridistribuzione delle risorse ….”

 

Sino al 2014 ? ma allora c’è l' 1x3 ( chiedi 1 te ne danno 3 ). Che fortuna!!!!!!

 

Ma, come in tutte le storie che si rispettino, avviene un evento  che ha del miracoloso.                 

Nel novembre del 2011, nella  nostra pazza Italia, Berlusconi si dimette  e viene sostituito dal professore  Monti.

 

Ma che c’azzecca, direbbe Di Pietro. C’entra eccome.

Infatti, con il Decreto Salva Italia, il Governo Monti introduce, dall’1 gennaio 2013, la RES ( Rifiuti E Servizi ).

La RES è un’ulteriore tassa patrimoniale che si basa sulla dimensione della proprietà ( da 0,30 centesimi/mq a 0,40centesimi/mq )collegata  alla tassa dei rifiuti.

 

Però lascia anche una via d’uscita per gli Enti Gestori chehanno realizzato sistemi di misurazione della quantità di rifiuti conferiti ( Tariffa Puntuale),  che potranno applicare una tariffa avente natura corrispettiva”.

 

Ma noi serviti dalla Comunità  siamo in grado di avviare tale misurazione? Noi ?? Ma se siamo pronti dal 2010, partiremo sicuramente con il 1 gennaio 2013.

 

Infatti, la Comunità di Valle il 3 agosto 2012 approva la delibera n°271 dove si dichiara:

 

“Il raggiungimento degli obiettivi sopra indicati deve avvenire mediante il potenziamento delle strutture impiantistiche di supporto alla raccolta differenziata esistenti e la riorganizzazione dei sistemi di raccolta. Uno strumento importante propedeutico alla riduzione della quantità di rifiuto destinata a smaltimento, è l’introduzione della Tariffa puntuale che premia il cittadino più virtuoso.

 

Relativamente al bacino della Vallagarina, la raccolta differenziata nel corso del 2011 si è attestata ad un valore medio di circa il 64% con punte ad oltre il 66%.

 

Va precisato che la Comunità della Vallagarina ha già da tempo uniformato, secondo lo standard provinciale, le modalità di raccolta differenziata e dispone di tutta l’impiantistica e strumentazione per il raggiungimento degli obiettivi di piano sopra menzionati.

 

Il previsto raggiungimento del 70% di raccolta differenziata può essere attuato mediante la combinazione di una intensa campagna di sensibilizzazione ambientale e l’introduzione, con decorrenza gennaio 2013, della tariffa puntuale.

 

Per quanto concerne il sistema tariffario va richiamata la legge 22 dicembre 2011, n. 214, che istituisce il Tributo comunale sui rifiuti e i servizi “RES” a decorrere da 1 gennaio 2013, lasciando solo come opzione l’applicazione della tariffa puntuale.”

 

Finalmente s’incomincia a fare le cose seriamente:

 

si faranno campagne d’informazione e sensibilizzazione, spettacoli, giochi a premi e chi più ne ha più ne metta.

 

Nel frattempo anche la maggioranza che governa Ala, sensibile alla tematica, si è mobilitata.

Infatti, ha predisposto un piano per migliorare il sistema della raccolta dei rifiuti.

 

Prima di discuterlo in Consiglio Comunale ( luogo  deputato per affrontare tutte le tematiche riguardanti la vita della comunità) è stato mandato a tutti i consiglieri Comunali, e per allargare la possibilità di coinvolgere il più possibile anche  tutti i cittadini alensi, messo sul sito dell’Associazione Tutela del territorio che gentilmente si è resa disponibile.

http://www.associazionetutelaterritorio.org/it/ambiente/raccolta-differenziata/tariffa-puntuale

 

Il seguito alla prossima puntata.

  

Mauro Ferone

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna