Testo fisso

 Per la politica dell'ambiente                                   Chi lotta può perdere,chi non lotta ha già perso! Guevara                                          

HPIM2923

 

"COLUI CHE FECE PER VILTADE IL GRAN .....RIFIUTO"

                                                                                                            Dante-III° Inferno

3

 

Sembra incredibile ma é vero 


 

Riassunto della puntata precedente:

 

…...........Chiesta la proroga per l’anno 2011 alla Provincia per l’applicazione della TIA,  il Presidente della Comunità  Bisoffi si ritrova sulla casella 1 x 3  ! 

L a proroga  vale triplo:  tre anni ! sino al 2014.

 

Al turno successivo la pedina del Presidente Bisoffi cade però sulla casella  Salvaitalia e deve retrocedere di un anno:   al 2013.

 

Presa coscienza dell’imponderabile,  la Comunità decide di mettere in campo un’articolata e complessa macchina da guerra. Per riuscire a fare quello che non si è fatto in 7 anni e si deve riuscire a fare in 5 mesi si richiamano anche i riservisti.

 

Scusate, mi stavo dimenticando di un dato fondamentale: Noi siamo prontissimi !!!!

 

Infatti, nella delibera della Comunità di Valle del 3 agosto 2012 solennemente si dichiara:

"Va precisato che la Comunità della Vallagarina ha già da tempo uniformato, secondo lo standard provinciale, le modalità di raccolta differenziata e dispone di tutta l’impiantistica e strumentazione per il raggiungimento degli obiettivi di piano sopra menzionati."

 

Tra lo stupore di molti, anche la maggioranza che governa il Comune di Ala non vuol essere da meno. E dopo  più di 2 anni di coma farmaceutico elabora un  nuovo Piano Rifiuti.

 

vedi : http://www.associazionetutelaterritorio.org/it/ambiente/raccolta-differenziata/tariffa-puntuale

 

Anche  le modalità di coinvolgimento e partecipazione sono  del tutto inaspettate.

Miracolo!!!     non proprio. E infatti …......

 

 


 

 Terza puntata                                                   

La Caporetto della Comunità di Valle

( e del Comune di Ala) 

 

Mancano poche settimane alla fine del 2012 e di tutte quelle iniziative promesse per informare e coinvolgere i cittadini della Vallagarina sull’applicazione della Tariffa Puntuale ancora nulla.

 

Preoccupato dell'  assordante  silenzio della Comunità di Valle invio un articolo al quotidiano L’ Adige chiedendo se  anche questa volta non si stesse aspettando la famigerata PROROGA .

 

Il 4 dicembre mi rivolgo  anche all’Assessore della Comunità  Benedetti  chiedendo: Cosa si sta aspettando??

 

Si  moltiplicano, intanto, sui quotidiani locali articoli che preannunciano l’evento con tanto di grafici di dati della raccolta differenziata e di obbiettivi provinciali. Da questi grafici si evidenzia lo scarso risultato della raccolta differenziata in Vallagarina.

 

racc differenz

 

Anche l’Assessore provinciale Pacher annuncia: “dal primo gennaio 2013 anche a Trento, a Rovereto e nella Vallagarina, sarà introdotta la Tariffa Puntuale.

 

residuo pro cap

 

Finalmente il 22 dicembre l’Assessore Benedetti cortesemente così risponde:

 

Caro Mauro,

sono ora in grado di dare ulteriori info sui temi che hai posto.

 

“ La Comunità della Vallagarina, in qualità di ente gestore per 15 dei comuni della Comunità (esclusi Isera e Rovereto) e dei Comuni della Magnifica Comunità altipiani Cimbri- Lavarone, Luserna, Folgaria , introdurrà la tariffa di igiene ambientale puntuale (TIA). La scelta è stata fatta dopo aver analizzato il quadro normativo vigente sia statale che provinciale ed in particolare l'introduzione, a livello nazionale, della RES (Rifiuti e servizi) .

La cabina di regia provinciale della gestione rifiuti (in cui è presente anche il  rappresentate della Comunità della Vallagarina) ha dato indicazioni in tal senso, a seguito delle quali la Giunta provinciale ha definito, in delibera, il quadro di azione.

In conseguenza di ciò, in queste ultime settimane, si sta lavorando alla definizione del Regolamento unico, relativo all'applicazione della TIA, che sarà sottoposto al parere dei Consigli comunali dei 18 Comuni interessati.

Successivamente a tale approvazione i Comuni potranno deliberare l'approvazione della Tariffa  per il 2013. La Comunità, attraverso l'ufficio TIA, sta collaborando con i Comuni nelle simulazioni delle tariffe TIA.

 

BENE !!!  Finalmente una buona notizia

 

Ed a proposito di Ala  aggiunge:

 

Circa il sistema di raccolta non risulta esserci un progetto "Ala" relativo alla raccolta porta a porta, e pertanto ti posso rassicurare che la Comunità non ha "stoppato" nulla.

(Come sembrava di  poter intendere dalle informazione dei Responsabili del Comune di Ala . n.d.a)

 

Il Comune di Ala non ha richiesto l'avvio di tale sistema, ma mi risulta che la tua Amministrazione ha incontrato a più riprese tecnici e amministratori della Comunità per fare alcune valutazioni di carattere generale e di costi.

Nel corso di questi incontri è stato affrontato anche il tema del servizio porta a porta e i tecnici della Comunità hanno spiegato i punti di forza e di debolezza di tale sistema, così come è stato fatto anche con altre Amministrazioni comunali. La Comunità si  è resa  disponibile per qualsiasi chiarimento fosse necessario. Va precisato che tale sistema è stato anche inserito, come possibilità, nel nuovo servizio di appalto che ha preso avvio il 17 dicembre 2012.”

 

OOHHH!!!!  NOOO!!!

 

Il nuovo  Piano sui rifiuti,  condiviso dalla coalizione che amministra il Comune di Ala  e che ha come riferimento i principi  contenuti nel documento Indirizzi Generali di Governo 2010/ 2015 e nell’ambizioso progetto Ala green Town................non è stato nemmeno presentato in Comunità di Valle.

 

Alla faccia della coerenza!!

 

Siamo arrivati alla fine del 2012, gli articoli critici sui ritardi d’informazione da parte dei comuni di Trento e Rovereto riguardo la Tariffa Puntuale si sprecano.

  

I due principali comuni trentini, poiché ne sono sprovvisti, si devono inventare  un metodo di misurazione del rifiuto  non differenziabile. La  loro scelta ricade sul sacchetto prepagato e i ritardi sulle consegne alimentano ulteriori polemiche.

 

Questi problemi neppur  minimamente  sfiorano la Comunità di Valle  poiché  da anni in possesso di un sistema per la misurazione del rifiuto residuo.

  

Basta mandare una semplice lettera a tutti gli utenti del servizio  di raccolta, dove si comunica che dal 1 gennaio 2013 sarà applicato il sistema di calcolo della Tariffa Puntuale.

  

Bisognerà  anche spiegare, per prevenire le contestazioni, che il calcolo si effettuerà  a svuotamento anche se il bidone esposto  non sarà  riempito completamente.

 

Arrivano e passano anche i primi giorni del 2013. Arriva anche l’Epifania che tutte le feste porta via, ma della lettera nemmeno l’ombra. Sarà,come sempre in questi casi, colpa delle poste?

 

NOOO!!!!!

 

Venerdì 11 gennaio finalmente la Comunità tramite un articolo sui quotidiani locali, ci fa conoscere  la sua scelta: In Vallagarina non si cambia nulla, continuiamo  così com’è.

Con le chiavette per le calotte e con i bidoncini con il microcip.

 

E per quanto riguarda la Tariffa Puntuale?? AHH !! Quella??

 

Dichiara l’Assessore all’Ambiente Bettinazzi:

 

“L’orientamento dei Sindaci è quello di rinunciare, almeno per ora, alla Tariffa Puntuale e di applicare la semplice tassa parametrata  solo sulle  superfici e numero dei componenti dei nuclei familiari. In questo modo per gli utenti non c’è alcun cambiamento: si avanti come sempre”

 

 “Ma che stai addi!!”  Esclamò Di Pietro che nel leggere questa panzana balzò dalla poltrona.

 

Il seguito alla prossima puntata.

  

Mauro Ferone

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna