Testo fisso

 Per la politica dell'ambiente                                   Chi lotta può perdere,chi non lotta ha già perso! Guevara                                          

Commissioni, cosa c'è da nascondere?

 

buio

 

 

Perché alle riunioni della Commissione edilizia, notoriamente tra le più ambite e qualche volta discusse tra quelle comunali, si è deliberato di vietare l' accesso al pubblico?

 

Interessante sarebbe conoscere i motivi, quelli veri, di tale importante provvedimento che lede in maniera sostanziale la trasparenza e il diritto di conoscere. Oscurato con un improvviso provvedimento, un importante strumento di controllo e conoscenza.

 

E' vero che poche erano le persone che partecipavano o meglio dire, nessun cittadino crediamo abbia mai presenziato a tali riunioni, ma la salvaguardia di un diritto risiede appunto nella facoltà di esercitarlo.

 

Ma all' amministrazione comunale è parso più opportuno trasformare il tutto in un Conclave, con obbligo del silenzio e giuramento di fedeltà. Insomma una riunione segreta; la carboneria degli anni 2000.

I partecipanti sono incappucciati? Vestono la tunica nera? alterano la voce? Tutto da ridere se non avesse uno sfondo preoccupante.

 

In sostanza una vergogna tanto più grave perché lascia aperti ampi spazi per il sospetto.

Cosa mai si nasconde dietro quelle decisioni? Questa la domanda immediata. “ Pensare male è peccato, ma spesso si indovina” tanto per citare l'aforisma più famoso di Andreotti.

 

E qual'è la funzione del verbalizzante? Stendere un aulico testo con i pensierini della notte, visto che   le cose misteriose, per rimanere tali, non dovranno neppure apparire in un verbale?

 

Un atto che squalifica e avvilisce minoranze consiliari ma soprattutto una mancanza di rispetto per la democrazia , ammesso che questo termini abbia ancora un significato in questa tecnocrazia chiusa, cupa e asfissiante che ci governa.

 

Buon lavoro quindi ai commissari finalmente liberati dall'incombente presenza di testimoni, nuovamente titolari del diritto di espressione.

 

Che, come nel Conclave, quello vero, sia vigile la Presenza Superiore. Non resta ormai che rivolgersi alle Potenze Celesti per chiedere tutela e sicurezza.

 

la redazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna